IPERPIGMENTAZIONI CUTANEE

Il colore della pelle è determinato da numerosi fattori, il principale dei quali è il pigmento noto con il nome di melanina, oltre che dall’emoglobina presente nel sangue e dai carotenoidi del tessuto connettivo.
Esistono due tipi di questo pigmento, che normalmente coesistono in percentuali variabili nelle differenti etnie e nei diversi individui. Questi sono l’eumelanina (pigmento di colore marrone scuro) e la feomelanina (pigmento di colore rosso o giallo). La presenza dell’uno o dell’altro tipo di melanina determina la diversità della pigmentazione cutanea tra gli individui, nonché la loro risposta all’esposizione al sole. La melanina viene sintetizzata dai melanociti, cellule specializzate che si trovano nello strato più profondo dell’epidermide, in seguito alla stimolazione da parte dei raggi solari. Esistono altri molteplici fattori in grado di indurre le sintesi di melanina: ormoni sessuali, ormoni della corteccia surrenalica (ormoni “dello stress”), farmaci e stimoli infiammatori. Una volta prodotta, la melanina viene stipata in vescicole chiamate melanosomi; all’interno dei melanosomi, la melanina viene trasportata ai cheratinociti, dove si accumula contribuendo a determinare la pigmentazione della pelle.
Il ciclo della melanina si svolge in quattro tappe. Le prime due all’interno dei melanociti, cellule dello strato basale dell’epidermide e le due successive nei cheratinociti. L’aumento della quantità e la anomala distribuzione di melanina, che possono dipendere da cause e meccanismi estremamente complessi, determinano la comparsa di iperpigmentazioni cutanee, ossia di aree, più o meno estese, in cui la pelle assume un colorito più scuro rispetto alla cute circostante.
La comparsa di macchie cutanee è data e aggravata principalmente dall’esposizione ai raggi solari senza adeguato filtro protettivo. Il trattamento medico delle iperpigmentazioni, sempre piuttosto complesso, si avvale dell’utilizzo di peeling chimici, laser, crioterapia, luce pulsata o diatermocoagulazione a radiofrequenza.
La pelle sottoposta ai trattamenti sopra citatati risulta essere particolarmente sensibile agli agenti atmosferici (sole e vento) e alle aggressioni di tipo chimico e fisico.
Questi in alcuni casi possono provocare anche un’alterazione temporanea della barriera epidermica, inducendo fenomeni transitori di irritazione cutanea.
In queste condizioni è opportuno adottare le necessarie precauzioni al fine di diminuire fenomeni quali bruciore, irritazione e screpolature. Per ottimizzare i risultati del trattamento estetico è fondamentale che al trattamento medico faccia seguito un adeguato trattamento domiciliare, che comprenda specifici trattamenti di Skin Care ad azione depigmentante e foto protettiva al fine sia di proteggere la pelle dai raggi solari che di ridurre il rischio di recidiva.

Rilastil D-Clar è la nuova linea di prodotti depigmentanti formulata per contrastare e correggere ogni tipo di ipercromia cutanea dovuta ad un’aumentata produzione o ad una disomogenea distribuzione della melanina (macchie solari, melasma e cloasma gravidico, lesioni acneiche, ipercromie post infiammatorie o indotte da farmaci, incarnato non omogeneo).
La linea si compone di due esclusive referenze complementari dall’azione sinergica: Concentrato Depigmentante in gocce ad azione intensiva ed Emulsione Depigmentante SPF 50+.
Entrando nel cuore della formula scopriamo l’esclusivo pool di attivi ad azione antimacchia che agiscono sinergicamente a livello di tutte le tappe del ciclo della melanina.
Nello specifico Tetrapeptide-30 e 4-Butylresorcinolo inibiscono la sintesi di melanina indotta dai raggi UV, mentre High tech Vitamine C trasforma la melanina ossidata di color marrone nella sua forma incolore.
La Vitamina PP blocca il passaggio della melanina verso la superficie cutanea, mentre gli esclusivi attivi rappresentati da Tripeptide liposomiale e Alfaidrossiacidi della frutta promuovono l’esfoliazione cutanea e quindi l’allontanamento di cellule cariche di melanina. Le formule sono arricchite anche con DNA Sodico, attivo elasticizzante dall’azione stimolante la rigenerazione cellulare.
All’interno della formula di Rilastil D-Clar Emulsione Depigmentante, di fondamentale importanza, risulta essere la presenza di un sistema filtrante SPF 50+ con soli filtri fisici. Questo risulta fondamentale nel contrastare la causa primaria di formazione di iperpigmentazioni cutanee data dall’azione dei raggi solari.

Nell’ottica di garantire sicurezza ed efficacia, la linea risulta essere clinicamente, dermatologicamente e microbiologicamente testata, ipoallergenica, non comedogenica, priva di profumo, parabeni e derivati del grano e controllata su tutti i lotti di produzione per la presenza dei cinque metalli più sensibilizzanti per la cute, Nickel, Cobalto, Cromo, Palladio e Mercurio.