ITA86: carattere di vento e cuore di mare per la rotta Roma-Hammamet.

39h24’23’’ questo è il record assoluto di ITA86 per il match race dal Tirreno al Golfo di Hammamet, una distanza di oltre 350 miglia.

08 Maggio 2014

Hammamet, 5 Maggio 2014. Hammamet è il paesaggio misterioso di un romanzo di Gustave Flaubert: colline morbide sferzate dal vento e ricoperte d’erica che si tuffano nel mare.
39h24’23” ore non solo il record assoluto battuto da Mario Girelli nella tratta, ma l’emozione di rimanere senza fiato all’arrivo: brughiere colorate e scogliere a strapiombo sul mare, una gioia di primavera calda e soleggiata tra castelli, palazzi antichi e mercatini colorati.  
La vela targata Rilastil taglia il traguardo precedendo di circa 40 minuti l’avversario Eco 40 di Matteo Miceli.
Mario Girelli è ovviamente soddisfatto di aver legato il proprio nome a questo record: ”E’ stata una fantastica cavalcata durante la quale abbiamo planato tantissimo, perché il vento da nord ovest era proprio quello giusto. Dai 20 ai 30 nodi quasi ininterrotti che ci hanno portato qui ad Hammamet in meno di due giorni. La barca è andata benissimo dopo i problemi ad una drizza avuti in partenza e a bordo, con Natale Marcallini e Roberta Lancillotti, non abbiamo avuto alcun problema nella gestione della barca e dei turni.”
Per Matteo Miceli c’è l’amarezza di un record sfuggito. Ma nemmeno tanto.”Sono veramente contento di come è andata la barca che, non va dimenticato, è praticamente nuova di zecca. Da questa traversata ho imparato tanto, anche sui limiti che questo scafo ha ancora e sui margini di miglioramento”.

Nella splendida cornice del porto di Hammamet l’ambasciatore di Italia in Tunisia, Raimondo De Cardona, dopo avere incontrato gli equipaggi e visitato le barche ha partecipato alla premiazione e alla magnifica cena di gala organizzata dall’Ente del Turismo della Tunisia per celebrare l’eccellente successo italiano.

Da sempre considerata la più difficile e impegnativa regata velica internazionale che unisce idealmente le due sponde del Mar Mediterraneo dall'Italia alla Tunisia, la Roma-Hammamet mantiene intatti i valori che l’hanno resa leggenda: spirito d’avventura, ricerca del limite ed eterna sfida tra uomo e mare.
Il prossimo appuntamento competitivo per ITA86 sarà il 2 Novembre con la Route du Rhum, una delle più conosciute, affascinanti, prestigiose e impegnative regate transatlantiche in solitario.
Ogni team raccoglierà il meglio della vela mondiale in termini di esperienza e resistenza psicofisica.

L’elasticità è evoluzione della tecnica e la passione per le sfide.
Rilastil & ITA86, l’unione si fa perfezione.


Surfing a digital wave
ITA86 è, anche, un team ipertecnologico e chi lo desidera può partecipare almeno virtualmente alla vita di bordo. Il nuovissimo sito www.ita86.com permette infatti l’accesso ai profili Facebook, Twitter e Google+ utili per condividere con i grandi velisti le esperienze più estreme.