Grazie da tutte le nostre donne

Charity and Beauty: la campagna solidale “Rilastil e Guri I Zi a favore delle donne” ha mantenuto tutte le sue promesse.

08 Maggio 2015

Un gomitolo di filo dall’alta carica simbolica dove ogni singola parte rappresenta solidarietà, unione di forze e la volontà di tessere futuro e speranza.
Questo il simbolo e gli obiettivi della campagna sociale “Rilastil e Guri i zi a favore delle donne” partita ad Ottobre e coronata dall’importante evento tenutosi il 27 Ottobre a Milano con la presidenza della madrina d’eccezione Franca Sozzani nelle vesti di Goodwill Ambassador of Fashion 4 Development.

Impegno, coraggio, tenacia, sostegno e sensibilità dei farmacisti che hanno sposato con entusiasmo l’iniziativa, insieme al  vostro generoso e fondamentale supporto, hanno permesso di concretizzare gli obiettivi preposti alla campagna tessendo una reale catena di bellezza.
I risultati sperati ed attesi hanno superato di gran lunga le nostre aspettative, riportando dei dati di favore del pubblico capaci di manifestare concretamente il raggiungimento dei project’s charity goals.
Leggendo con stupore ed emozione questi dati siamo a ringraziarvi di cuore per avere sposato e sostenuto con sensibilità e prospettiva futura il nostro impegno sociale.

Questo importante risultato solidale ci ha permesso di devolvere a Idee Migranti Onlus un contributo concreto per il progetto di micro-imprenditorialità tessile femminile Guri i zi, capace di offrire un’opportunità  di lavoro e reddito alle donne vulnerabili dell’omonimo villaggio in Albania.
Non solo una via d’uscita dalla povertà ma un’agevolazione a favorire lo sviluppo e l’autosufficienza delle comunità locali, aiutando così le donne a diventare le vere protagoniste dei processi di crescita e di progresso economico del proprio paese.

Questo è un progetto che non guarda solo al presente ma si trasforma in imprenditoria illuminata come avveniristico processo educazionale di sviluppo economico locale.
Tale importante concetto si divulga per voce del Presidente Dott. Domenico Ganassini di Camerati: “Questo connubio solidale si trasforma in educazione alla creazione di un modello di micro-imprenditorialità fondato sulla qualità, sulla creatività, sul giusto connubio tra innovazione e valorizzazione dei fattori e dei saperi locali, sul rispetto dei luoghi di origine, sulla salvaguardia e la tutela delle donne.
Questi risultano essere gli elementi fondanti sui quali abbiamo investito per dare una riposta concreta all’uscita dalla povertà ed io, insieme alla Onlus che andiamo a sostenere, sono convinto sia questo il modello di sviluppo vincente sul quale siamo pronti a costruire un futuro promettente per queste donne.”
Queste parole partono dal cuore per trasformarsi in volontà concreta capace di dare la possibilità di vivere una nuova vita, una vita migliore, un domani.