Sarinski

Blogger Rilastil

Prepararsi per un evento importante (segreti per far rosicare gli altri)

L’Estate è infine arrivata, non si può più sfuggirle.
Incuneati tra i suoi lati negativi – le zanzare, il caldo soffocante, la ripresentazione a ogni pasto dell’insalata di riso – e i suoi lati positivi – l’abbronzatura, gli amori estivi, i gelati alla frutta – si trovano gli eventi tipici della stagione: i Matrimoni.
I Matrimoni danno sempre senza dubbio un bel da fare: bisogna cercare il vestito adatto, qualcosa per coprirsi le spalle in Chiesa, un paio di scarpe in tinta, un modo di sistemare i capelli che sia elegante ma che scongiuri l’effetto boccolo di pietra che non dona a nessuna, una borsa non ingombrante ma che possa contenere tutto il necessaire per la lunga giornata, dalla macchina fotografica ai fazzoletti per piangere, dagli occhiali neri da vedova alle salviettine struccanti.
E queste sono solo le basi. È necessario poi pensare anche a una biancheria intima che non segni sotto l’abito, a uno spolverino in caso di pioggia, a qualcuna che ci custodisca il telefono quando, dopo qualche bicchiere di bollicine di troppo e travolte dal traboccante romanticismo della cerimonia, avremo voglia di scrivere un sms di disperate e patetiche rivendicazioni all’ex fidanzato di turno.
Sono eventi pericolosi. Mischiati ai momenti di gioia piena, alla bellissima sposa col velo, ai confetti croccanti, al bouquet lanciato e ai nastri di seta, ci sono attimi di puro panico: l’ospite che non gradivamo rivedere, la vecchia zia che chiede “Eh? Allora? Quando ti sposti te, EH?” e soprattutto il fotografo sadico col dono di immortalarci sempre dal nostro lato peggiore in foto che saranno poi mostrate migliaia di volte negli anni e pubblicate senza pietà su Facebook, dove saranno poi sicuramente viste da quel fidanzato di cui parlavamo prima.
Insomma, bisogna andarci preparate, perché non sarà facile.
Dopo che ci siamo occupate della sposa fino a esaudire il suo ultimo desiderio, dopo che ci siamo arrese all’ineluttabilità degli eventi e abbiamo accettato che il brufolo delle grandi occasioni anche questa volta è vivo e lotta con noi, è il momento di occuparci di noi stesse, perché anche noi dobbiamo essere al top della forma, che c’è sempre qualcuno da far rosicare.
Questa formula, naturalmente, non vale solo per i Matrimoni, che ho preso ad esempio come emblema dei mesi estivi, ma per ogni evento importante: compleanni, lauree, shooting fotografici, vernissage, aperitivi, finali di Miss Italia, primi appuntamenti, serate impegnative in discoteca, sono tante le occasioni per far morire d’invidia gli altri, insomma.
La sera prima del giorno X, è importante iniziare da una pulizia profonda della pelle del viso. Uno scrub potente non ce lo leva nessuno. Io uso Rilastil Daily Care Maschera Scrub almeno tre volte a settimana, un trattamento esfoliante e idratante, ma in occasione di un evento importante lascio frizzare le piccole palline sulla pelle più a lungo, massaggiando il prodotto con i polpastrelli in senso rotatorio, insistendo anche sul collo e vicino alle orecchie e alle tempie, zona che mi procura particolare appagamento grattare.
Ripulita dalla stanchezza e dalle crosticine, dopo essermi asciugata la faccia, procedo con l’applicazione di Rilastil Maschera Idratante Aqua. Bianco e cremoso, applico il trattamento su tutto il viso, lasciando fuori solo gli occhi. A questo punto, in quei 5-10 minuti in cui aspetto che la maschera faccia effetto, mi sento sempre la protagonista di un film e non posso evitare di scattarmi due o tre (cento) foto ridicole allo specchio che non saranno mai mostrate a nessuno e con cui potrei essere ricattabile da qui all’eternità. Terminato lo spettacolo osceno di scatti narcisistici, rimuovo la crema con un batuffolo di cotone e sono più luminosa e morbida, anche se non me lo meriterei, visti gli autoscatti.
Ultima fase del piano di attacco serale: applico Rilastil Hydrotenseur Concentrato in gocce, attivatore cosmetico di bellezza che si assorbe rapidamente, e a me sembra come una pellicola che riempie le rughe e uniforma la grana della pelle.
Pancia vuota per far fronte alla maratona del pranzo nuziale, siamo pronte per un sonno rigeneratore.
Al mattino, ecco che finalmente giochiamo con le armi pesanti. Questo è forse il mio prodotto preferito in assoluto, una vera bomba, vorrei gettarmene addosso dei litri, si tratta di Rilastil Instant Fiale, dette anche, e non a caso, “Le fiale della sposa”. Fiale a effetto tensore immediato, si applicano sotto l’abituale crema, prima del trucco, circa tre ore prima dell’evento. Non sono curative, l’effetto è temporaneo, ma per otto ore otto sembreremo delle bambole di porcellana. Tiratissime, distesissime e levigatissime, avremo l’aspetto di chi ha appena ricevuto una bella notizia. Un aspetto che vorremo sicuramente avere sempre, ma specialmente davanti alla vecchia zia, all’ospite sgradito o magari a quello gradito, che non si sa mai chi si incontra alle cerimonie…
Fotografo sadico, non ti temiamo.
Ricordatevi di consegnare i telefoni.
Buon matrimonio.

Sarinski